Condividere è la cosa più bella

articoli La forza della Comunicazione - 3/1/10
di Dott.ssa Maria Concetta Moretti

Questo breve racconto, molto conosciuto, lo si trova su diversi testi di management, oltre che naturalmente su vari siti web. Quindi non è nostro, però ci piace condividerlo con chi ha la pazienza di visitare il nostro sito e leggere i nostri articoli.

È la dimostrazione di quanto sia importante saper trovare le corde giuste da toccare del nostro interlocutore per inviare il messaggio in modo corretto ed ottenere una risposta coerente con quanto ci aspettiamo.
Quindi, quanto sia importante impostare correttamente qualsiasi comunicazione aziendale: una lettera, una telefonata, un messaggio pubblicitario, la descrizione al cliente di un vantaggio del proprio prodotto o servizio, una richiesta ad un fornitore, un colloquio con un collega.
Buona lettura.

Un giorno, un uomo non vedente stava seduto sui gradini di un edificio con un cappello ai suoi piedi ed un cartello recante la scritta:
“Sono cieco, aiutatemi per favore”.
Un signore che passeggiava là vicino si fermò e notò che aveva solo pochi centesimi nel suo cappello, allora si chinò e versò altre monete.
Poi, senza chiedere il permesso dell’uomo, prese il cartello, lo girò e scrisse un’altra frase.
Quello stesso pomeriggio lo stesso signore tornò dal non vedente e notò che il suo cappello era pieno di monete e banconote.
Il non vedente riconobbe il passo dell’uomo e gli chiese se non fosse stato lui ad aver riscritto il suo cartello e cosa avesse scritto.
L’uomo rispose: “Niente che non fosse vero….Ho solo riscritto il tuo in maniera diversa”.
Sorrise e andò via.
Il non vedente non seppe mai che cosa c’era scritto sul suo cartello:
“Oggi è primavera…ed io non la posso vedere”



Condividi: - -

Stampa - Contattaci