Condividere è la cosa più bella

articoli L‘importanza del Capitale Intellettuale nell’analisi del Clima Aziendale - 6/2/06
di Dott.ssa Valeria Ripari

L’ANALISI DI CLIMA costituisce “la leva gestionale” che per eccellenza consente di rilevare “l’Atmosfera” che circonda i fatti organizzativi, ossia tutte le indicazioni utili per l’individuazione di eventuali alterazioni nella vita organizzativa.
Oggi più che mai qualsiasi struttura aziendale che si prefigga di essere competitiva ed eccellente non può non avvalersene!
Un’organizzazione vitale possiede certamente le capacità di decodificare l’evoluzione dell’ambiente esterno cogliendo in anticipo, grazie alle proprie Risorse Umane, alle conoscenze ed al proprio intuito, quali potrebbero essere le possibili minacce ed opportunità.
Per analizzare un’organizzazione occorre comprendere che un’impresa, come del resto ogni organizzazione sociale, è in realtà un organismo vivente ed in quanto tale va analizzato e gestito.
A tale proposito l’asset strategico su cui puntare, nonché l’elemento vincente della sfida all’ambiente economico, è dato dal “Capitale Intellettuale”.
Il Capitale Intellettuale di un’organizzazione è il talento dei suoi dipendenti, l’efficienza dei suoi sistemi di gestione, la natura del suo rapporto con i clienti; tutti beni intangibili ai quali è difficile attribuire un valore.
Esso nasce dall’interazione tra:
-Capitale Umano;
-Capitale di Relazioni Sociali;
-Capitale Strutturale;
-Capitale Relazionale.
Il Capitale Umano è costituito dalle Persone, vale a dire da quell’insieme di capacità, competenze, voglia di fare e motivazione che rappresentano il cuore pulsante del sistema impresa, e requisito base necessario per la creazione di ogni azienda. Ma le persone da sole non bastano. Per creare un gruppo, un’entità sociale, che non sia solo la somma delle specialità di ogni individuo, occorre che le persone creino tra loro una serie di legami e relazioni.
Ecco dunque, il Capitale di Relazioni Sociali, ossia il complesso delle ricchezze e dei benefici esistenti proprio in virtù delle relazioni interpersonali che gli individui hanno instaurato.
Grazie ad esso si viene a creare un team con interessi similari, da cui discende la cultura del gruppo alla base di qualsiasi organizzazione.
Il Capitale Strutturale sotto forma reti di computer, tecnologia e principi organizzativi, può creare le condizioni ideali per supportare ed integrare adeguatamente sia il Capitale Umano, che quello di Relazioni Sociali, permettendo alle Persone di esprimere le proprie capacità e potenzialità.
Infine occorre analizzare l’Organismo Azienda situato nel suo mondo, ovvero il Mercato.
“Cosa gli permette di posizionarsi nel suo mondo”?
Sicuramente l’innovazione e la capacità di differenziarsi dagli altri, ma a nulla varrebbe questa capacità, se non fosse legata al Capitale Relazionale, costituito dal complesso delle relazioni che l’Azienda riesce ad instaurare con l’ambiente esterno.
Grazie a queste componenti quindi, le Persone, le loro Relazioni, l’Organizzazione e le Relazioni con L’esterno, l’Azienda diviene un attore capace di creare ricchezza, anche finanziaria.
Una volta quindi compresa l’importanza del Capitale Intellettuale, le aziende devono intraprendere una strada nuova.
Tale strada deve partire dalla “Valutazione” del capitale Intellettuale posseduto, attraverso uno studio approfondito della realtà aziendale, basato sull’utilizzo di una serie di indicatori posti in relazione tra loro con quelle che sono le strategie dell’azienda, che prendono il nome di Bilancio dell’Intangibile.
La fase successiva è quella della “Comunicazione”, che permette di fornire compattezza, unicità ed unità, e che si suddivide a sua volta in “Interna” ed “Esterna”.
La Comunicazione Interna ha come finalità quelle di garantire l’identità aziendale, fare da collante fra i differenti gruppi aziendali, fornendo gli elementi per l’orientamento, praticando un ascolto attivo verso quelle che sono le attese ed i bisogni dei differenti gruppi di popolazione; raccogliendo e gestendo i contributi dei dipendenti al miglioramento aziendale attraverso modalità di lavoro più coinvolgenti.
Ma affinché la comunicazione abbia successo, e quindi le persone si comportino secondo le attese, è necessario il concorso di alcune condizioni: la chiarezza degli obiettivi, da parte di chi attiva la comunicazione, sui contenuti, sui destinatari, sui mezzi; il coinvolgimento di tutti i livelli gerarchici, l’adeguatezza di mezzi e strumenti atti a garantire un utilizzo sistematico del feedback, e non meno importanti capacità personali di ascolto, di volontà di coinvolgimento collettivo, determinazione, coerenza e rispetto. La Comunicazione Esterna, invece, è rivolta ai Clienti, a tutti gli Stakeolders attuali e/o potenziali, con i quali L’azienda si interfaccia ogni giorno.
Infine l’ultimo step si fonda sulla “Valorizzazione” del Capitale Intellettuale da parte dei manager, attraverso un continuo processo di sviluppo ed arricchimento sulla base dell’elaborazione di un piano di azione.
Ma un aspetto fondamentale che teniamo a sottolineare verte proprio sul fatto che questi piani di incentivazione, non si basino soltanto su obiettivi economico-finanziari, ma anche di tipo intangibile.
Intendiamo dire che gli atteggiamenti mentali, e la motivazione in primo luogo, sono determinanti affinché ogni individuo decida di mettere a disposizione dell’azienda la propria vivacità intellettuale, vale a dire le proprie capacità ed il proprio impegno in modo costruttivo. Su questo aspetto un’enorme influenza sarà data dal tipo di Leadership adottata dal capo, in quanto quest’ultimo deve saper trasferire positività, coinvolgimento, orientamento e valorizzazione delle proprie risorse, se l’obiettivo vuole essere quello di permettere all’azienda di realizzare appieno quel vantaggio competitivo, di cui il proprio Capitale Intellettuale è veicolo. L’Analisi di Clima dunque, costituisce lo strumento fondamentale per misurare il livello di benessere, coinvolgimento attivo dei propri dipendenti alla crescita ed al miglioramento continuo dell’organizzazione.

Nel prossimo articolo verranno delineati ed approfonditi quelli che sono i fattori che influenzano l’Analisi del Clima all’interno di un’Azienda.



Condividi: - -

Stampa - Contattaci